La routine di un riccio afro: il mio è un 3C, il tuo?

Care amiche afroitaliane, chi ha trovato la formula perfetta per la cura del proprio riccio alzi la mano. 

Non è un percorso facile. A me ci sono voluti anni e anni di passi falsi (vedi disarriccianti chimici e bruciature da piastra) e scoperte nuove (dall'uso dei prodotti per capelli più adeguati ai rimedi naturali).

Scoviamo insieme il vostro riccio e poi diamo uno sguardo alla routine per il trattamento del vostro, nostro, capello.

Ecco la nostra favolosa chart. Leggete qui per imparare il nome tecnico del vostro tipo di riccio e i prodotti più indicati per prendersene cura. Io sono un 3C e voi?

La routine di un capello afro consiste in alcuni semplici step. Semplici ed efficaci, perché se ripetuti almeno una volta a settimana daranno risultati fa-vo-lo-si.

Ecco i prodotti che sto usando ora, li trovate su Nappytalia!

Pre-poo: si chiama così perché precede lo shampoo. Uno dei miei pre-poo preferiti consiste nell'applicare degli oli su cute e lunghezze. Potete mischiare un cucchiaio di olio di castoro a uno d'oliva, o di ricino, argan... Le quantità dipendono dalla lunghezza del vostro capello. Se riscaldate gli oli in un pentolino (poco prima dell'ebollizione) e li lasciate raffreddare un momento, potrete poi applicarli sul capello per circa un'ora (coprendo la testa con una pellicola per mantenere il calore). Questo trattamento favorirà la crescita e risanerà il vostro capello, specie se ha sofferto le pene dell'inferno dopo un disarricciante o una tinta.

Shampoo: senza solfati né parabeni (come tutti i prodotti per la cura del capello), è il secondo step della vostra routine. Io amo molto quello che sto usando, all'olio di Argan.

Maschera: oltre a quelle commerciali potete sbizzarrirvi a crearne di vostre, come questa allo yogurt greco, altamente proteica. Lasciatela in posa almeno 30 minuti e risciacquate.

Balsamo: dividete in sezioni i capelli e applicate su tutte le lunghezze. La divisione in almeno 4 sezioni è un passaggio fondamentale: in questo modo il balsamo raggiungerà tutti i vostri bei ricciolini.

Risciacquo finale: l'ideale è con un mix di acqua distillata fredda (2/3) e aceto di mele (1/3). Donerà lucentezza e salute alla vostra chioma.

Asciugatura: con una maglietta di cotone, tamponate delicatamente i capelli bagnati.

Idratazione finale e styling (il famoso metodo LOC: balsamo Leave-in, Olio, Crema): applicate generosamente il vostro balsamo leave-in (io sono in love con Shea Moisture Thickening Growth Milk); aggiungete un olio per mantenere il capello idratato (io faccio un mix di oli: argan+jojoba+cocco); ogni 2/3 giorni massaggiate un buon olio (come quello di ricino) sulla cute, per stimolare la crescita del capello; infine aggiungete una crema nutriente o un gel per acconciare il vostro capello (Curl la la è ottima per definire il riccio).

Asciugate i capelli naturalmente per almeno mezz'ora. Poi, se proprio dovete uscire, servitevi di un diffusore (calore e velocità minimi).

Ta-dàaaa! E ora, sfoggiate i vostri bei ricci e godeteveli. La salute parte anche e soprattutto dal capello;D

 

 

3 comments

  • Lara
    Lara
    Ho scoperto che sono un 3C anch'io!

    Ho scoperto che sono un 3C anch'io!

  • Stefania
    Stefania
    Qualcuno mi può dire se Curl La La è buono? Forse lo prendo anch'io...

    Qualcuno mi può dire se Curl La La è buono? Forse lo prendo anch'io...

  • Jessica
    Jessica
    Secondo me sì, definisce bene il riccio, provalo.

    Secondo me sì, definisce bene il riccio, provalo.

Add comment