Salvate Marie-Claire dal Rwanda!

 

Dolce, umile e di un’intelligenza disarmante. Lei è Marie-Claire e in questa foto è la bambina con l’occhio e il viso gonfio, affetto da un orribile tumore terminale. Vive in un villaggio piccolissimo, a un’ora da Kigali, capitale del Rwanda. Il Rwanda è il paese di mia madre. Come ho conosciuto Marie-Claire?

Nel 2009 mio marito e io abbiamo incontrato suo padre, Adrien Kazigira, poeta e musicista straordinario. Insieme a Janvier e Stani formano il trioThe Good Ones: ognuno di loro incarna ciascuna delle tre etnie del paese, coinvolte nel genocidio del 1994 (Hutu, Tutsi, Twa). Abbiamo prodotto la loro musica in due album, Kigali Y’Zahabu e Rwanda is my home: parlano di genocidio, sopravvivenza e tanto amore.

 

 

Adrien non ci ha mai parlato della sua piccolina, nata con un tumore a occhio e cervello, destinato a degenerare. L’abbiamo scoperto per caso, durante una visita improvvisata a casa sua. Una capanna stipata di mosche e zanzare, costruita a fango e paglia, con spazio sufficiente per dormirci. Avevano una mucca, molto magra, quando abbiamo conosciuto il resto della famiglia. Gliel’hanno rubata un mese dopo.

 

 

Ho scattato questa foto per condividere la gioia di Adrien e le sue figlie con voi. Marie-Claire è orfana di madre e morirà presto se non interveniamo. Ian e io nel nostro piccolo abbiamo finanziato tutti gli esami che hanno portato alla diagnosi. Ora abbiamo bisogno di aiuto. Le spese per l’operazione ammontano a circa 13.000 euro. 

 

 

 

 

Vi prego, aiutatela, aiutiamola. Mi sembra strano parlare come una di quelle campagne contro la fame che si vedono in tv. Il mio appello nasce da un sentimento di amicizia verso Adrien, da un sentimento di affetto e empatia verso questa bambina dolcissima. Il mio cuore è qui anche con voi, salvate, salviamo Marie-Claire. Un grazie profondo dal Rwanda.

Per contribuire, cliccate qui.

 

Aggiornamenti

Venerdì 2 settembre: Marie-Claire è finalmente stata operata al cervello grazie ai primi soldi raccolti dalla campagna. Grazie di cuore! Ora continuiamo a donare e passare parola per proseguire con le altre operazioni e salvarle la vita.

 

Marie-Claire, giovedì 1 settembre, all'ospedale di Kigali.

 

 La piccola è stanca e riposa in vista dell'operazione di venerdì, 2 settembre.

 

L'ora è vicina. L'operazione avrà luogo alle 7:30 del mattino.

 

Ma Marie-Claire ha vicino il suo angelo, papà Adrien. Nervosissimo a poche ore dall'operazione. 

 

 

5 comments

  • EstelleRah89
    EstelleRah89
    Povera piccola...che posso fare per contribuire?

    Povera piccola...che posso fare per contribuire?

  • Marilena
    Marilena
    Eccomi Estelle! Alla fine del post c'è il link: "Per contribuire cllicate qui".

    Eccomi Estelle! Alla fine del post c'è il link: "Per contribuire cllicate qui".

  • Patrick
    Patrick
    E' una storia tristissima, povera bimba...

    E' una storia tristissima, povera bimba...

  • FrancyFini91
    FrancyFini91
    E' possibile pagare in altro modo?

    E' possibile pagare in altro modo?

  • Marilena
    Marilena
    @FrancyFini91 L'unico metodo è GoFundMe per ora, trovi il link a fine post. Grazie!

    @FrancyFini91 L'unico metodo è GoFundMe per ora, trovi il link a fine post. Grazie!

Add comment