Benvenuti a bordo Afroitaliani-su sta nave non s'affonda

 

Razzismo all'italiana

Scopri delle avventure di un'afroitaliana nella mitica Val Padana sul mio nuovo libro.

La prefazione è firmata Cécile Kyenge!

Acquistalo qui.

Vuoi adottarlo nella tua città? Puoi farlo qui!

How music dies


Esplora voci e culture dal mondo attraverso il testo più hot sulla world music, firmato dal produttore Grammy, Ian Brennan. E sogna attraverso le foto della sottoscritta per catapultarti in villaggi sconosciuti, deserti sconfinati e isole proibite. In inglese, per puri cultori musicali;D

Acquistabile qui!

Social

Salvate Marie-Claire, dal Rwanda!

 

 

 

 

SALVATE MARIE-CLAIRE!

 

La bambina con l'occhio gonfio è Marie-Claire. Viene dal Rwanda, paese di mia madre, e soffre di un tumore terminale a occhio e cervello.

Aiutateci a salvarla, ha solo 11 anni ed è orfana di madre.

Cliccate qui per donare.

Per saperne di più, cliccate qui

 

SUPPORT AFRICAN MUSIC

 

 

 

Afroricci: le regine del capello afro

 

Ragazzi e ragazze all’ascolto! Uomini e donne dalla rigogliosa chioma afro! Ma anche bambini e genitori, alle prese ogni giorno con riccioli vivaci e ballerini. Questo è il vostro momento, perché Afroitalian vi presenta le Regine dei capelli ricci: Alice Fumagalli e Reina Gomez. Ospiti di Afroitalian, le due ideatrici di Afroricci -linea di alta qualità che propone ottimi prodotti per la cura di ogni riccio, ci rivelano la loro storia e… il dietro le quinte della prima azienda afroitaliana a creare un prodotto per capelli afro made in Italy. 

 

Io e mio marito Ian Brennan ai Grammy's di quest'anno con Zomba Prison Project 

Ci avevano già conquistato con la loro crema chantilly Bellissima, che ho saggiato proprio ai Grammy’s di quest’anno: l’effetto? Ricci morbidi e scolpiti, perché Bellissima è composta da olio di mandorle, burro di karitè e olio di germi di grano. Naturale al 100%. Testata da Afroitalian e consigliatissima;D

  

 

Come molte di noi con un passato burrascoso -vedi stirature chimiche e crisi esistenziali col big chop, Alice e Reina hanno creato dal nulla un impero. Quando Alice fondò Afroricci nel 2011, il mercato italiano non contemplava prodotti per capelli afro. Grazie a questo team d'oro, l'offerta si è ampliata ed è fiorita un'azienda con una linea per capelli e workshop indirizzati ad adulti e bambini. Il sodalizio con Reina, esperta e artista del capello afro, non ha che rinforzato la passione per un’azienda che è più una famiglia, una grande famiglia afroitaliana.

 

 

Le volete conoscere più da vicino? Al via un’intervista doppia che risolverà arcani e leggende sul misterioso, bramoso, voluttuoso capello afroriccio…

THE INTERVIEW

1. Qual è il tuo background (dove abitate, dove siete nate e quali sono le vostre origini)?

AliceAbito a Milano da 12 anni e sono in Italia dal 1994, sono nata in Russia e ho vissuto in Africa (Nigeria). 

ReinaAbito in Italia da 13 anni , sono nata in Venezuela e ho vissuto la mia bellissima infanzia in Repubblica Dominicana.

2. Descrivi il tuo tipo di capello.

AliceHo un capello 4A / 3C molto sano con un riccio definito.

ReinaIl mio capello è 3C e molto poroso, assorbe tanto prodotto.

3. Qual èla tua routine e quali prodotti usi per la cura del tuo capello?

AliceMi trovo molto bene con il wash & go e utilizzo prodotti di mia produzione e altri.

ReinaLi lavo due volte a settimana e uso molto spesso il cowash, utilizzo prodotti naturali sui miei ricci.

 

 

4. Com'è iniziata la tua avventura a Afroricci?

AliceAfroRicci  è  nata nel 2011, ho iniziato importando i primi prodotti per la cura dei capelli afro per me ed i miei amici, successivamente ho sviluppato il primo e-commerce dedicato ai capelli afro e ricci per poter offrire un servizio in tutto il territorio nazionale.

ReinaLa mia avventura è iniziata sul palco del primo workshop per capelli afro e ricci come presentatrice dell’evento. Due settimane prima  Alice aveva visto i miei tutorial e mi ha chiesto di presentare l’evento insieme a lei, successivamente ho inziato a lavorare in modo attivo con AfroRicci.

5. Il workshop più spassoso in assoluto che hai fatto.

AliceE’ stato il primo workshop che ho organizzato in Italia perché per me è stata una sfida con me stessa.

ReinaI workshop che organizziamo in tutta Italia più che divertenti sono emozionanti ed interessanti. Il primo workshop è stato il più divertente perché era una novità per tutti.

6. Un suggerimento per le amiche che stanno transitando da capello trattato al capello naturale?

AlicePer chi non ha il coraggio di fare il big chop può scegliere il transitioning utilizzando prodotti ideali in questa fase.

ReinaLo so che non è semplice fare il Big chop, ma lo consiglio perchè credo che facendolo si riesca ad entrare fin da subito nell’ottica del capello naturale cosi com’è.

 

Alice Fumagalli, fondatrice di Afroricci

7. Ti sei mai lisciata i capelli chimicamente? Se sì, perché?

AliceSi, ai miei tempi era una regola e un piacere dopo una certa età lisciare i capelli perché era l’unico modo in cui una ragazza con i capelli afro si poteva sentire bellissima.

ReinaSi, a nove anni  ho pregato mia mamma affinchè mi lisciasse i capelli perché volevo sentirmi bella e grande.

8. Se dovessi finire su un’isola deserta, qual èil prodotto per capelli a cui non rinunceresti mai?

AliceL’olio di cocco lo posso fare se c’è la palma di cocco nell’isola ma una soluzione idratante quotidiana no, quindi mi porterei il mio spray spritz contro la secchezza.

ReinaQuesta è una domanda difficile per me, credo che mi porterei mezzo magazzino AfroRicci  insieme a me nell’isola, ma avendo un capello molto poroso credo proprio che il Cowash vince rispetto ad altri.

9. Risolvimi questo mistero: i capelli afro si tagliano da asciutti o bagnati?

AliceDa asciutti.

ReinaAssolutissimamente da asciutti.

 

 Reina Gomez, hair stylist e esperta del capello riccio

10. Una dritta per allungare i capelli afro.

AliceAdoro fare l’esempio della piantina presa dai miei bimbi corsisti, i capelli afro sono come una piantina che per crescere deve assorbire nutrimenti e acqua necessari per diventare un albero bello e rigoglioso.

ReinaPazienza,  prodotti specifici , adottare degli styling che valorizzano la lunghezza e sconfiggano lo shrinkage ( Quel’effetto che fa stringere il capello e lo fa sembrare corto)  e infine una grandissima dose di pazienza.

11. Cosa ti piace di piùdi Alice/Reina?

AliceMi piace la sua energia, la sua grande voglia di fare ed il fatto che mi fa da mentore e mi motiva tantissimo per far andare le cose sempre meglio. 

ReinaAlice è molto saggia, vede sempre oltre le situazioni e risulta sempre che ha ragione. E’ calma e molto fiduciosa a differenza di me che sono un uragano e che quando non vedo subito certi risultati inizio a disperarmi.

12. Bisticciate mai?

AliceAbbiamo momenti di discussione ma alla fine rispettiamo il pensiero dell’altra.

ReinaSono d’accordo con Alice

13. Un messaggio per tutti i lettori di Afroitalian.

AliceVi aspettiamo su AfroRicci per i soliti consigli.

ReinaSe volete risultati immediati, fate i workshop.

 

 

Ti potrebbero anche interessare: 

 

I MIEI CAPELLI: COME ME NE PRENDO CURA CON BURRO E OLI NATURALI

 

RAZZISMO ALL'ITALIANA: IL MIO NUOVO LIBRO

 

UN'AFROITALIANA IN AMERICA 4: GRAMMY'S, RED CARPET E BENEDIZIONI A GO GO

Comments

April 12, 2016 @01:36 am by — Farfallina88
 

Wow che schianto! Conosco Afroricci da un po' ormai e seguo i loro workshop. Sono davvero un bel team, mi hanno insegnato a prendermi cura dei capelli fin dalla radice e oggi i miei ricci ringraziano. Forza ragazze!

April 09, 2016 @07:23 am by — Alba
 

Siete bellissime ragazze, complimenti!

April 08, 2016 @01:13 pm by — Rosy88
 

Complimenti ragazze, continuate così. Io ho un capello riccio 4/c e ho sempre avuto problemi di secchezza. Difficile trovare il prodotto giusto perché in Italia in effetti si trova poco o niente. Qualcosa sta cambiando, specie ora che ci sono prodotti per i nostri capelli made in italy. sono curiosa di provare i vostri prodotti.

Leave a comment:

  •